Introduzione a Scrum

Scrum è un framework di processo leggero che aiuta persone, team ed organizzazioni a generare valore attraverso soluzioni adattive per problemi complessi. In breve, Scrum richiede uno Scrum Master per favorire un ambiente in cui:

  1. Un Product Owner ordina il lavoro, relativo ad un problema complesso, in un Product Backlog.
  2. Lo Scrum Team trasforma una parte del lavoro in un Incremento di valore durante uno Sprint.
  3. Lo Scrum Team e gli stakeholders ispezionano i risultati ed adattano il lavoro per lo Sprint successivo.
  4. Ripeti dall'inizio.

Scrum è semplice. Provatelo così com'è e valutate se la sua filosofia, teoria e struttura serve a raggiungere i vostri scopi e creare valore. Il framework Scrum è volutamente incompleto e si limita a definire le parti necessarie per implementare la teoria di Scrum. Scrum è fondato sull'intelligenza collettiva delle persone che lo usano. Piuttosto che fornire alle persone istruzioni dettagliate, le regole di Scrum guidano le loro relazioni ed interazioni.

Processi, tecniche e metodi vari possono essere utilizzati all’interno del framework. Scrum comprende pratiche esistenti per renderle non più necessarie. Scrum rende visibile l'efficacia relativa dell'attuale gestione, ambiente e tecniche di lavoro affinché i miglioramenti possano essere apportati.

La teoria di Scrum


Scrum si basa sull’empirismo ed il pensiero Lean. L'empirismo afferma che la conoscenza derivi dall'esperienza e dal prendere decisioni basate su ciò che si è osservato. Il pensiero Lean riduce gli sprechi e si focalizza su ciò che è essenziale. Scrum utilizza un approccio iterativo ed incrementale per ottimizzare la predittività e controllare il rischio. Scrum coinvolge gruppi di persone che, collettivamente, dispongono di tutte le competenze ed esperienze per eseguire il lavoro e condividere o acquisire tali competenze al bisogno. Scrum combina quattro eventi formali per l’ispezione e l’adattamento all’interno di un evento che li contiene, lo Sprint. Questi eventi funzionano perché implementano i pilastri empirici di Scrum: trasparenza, ispezione e adattamento.

Trasparenza


Il processo ed il lavoro emergenti devono essere visibili sia a coloro che svolgono il lavoro che a quelli che ne beneficiano. Impiegare Scrum significa che le decisioni importanti sono basate sulla percezione dello stato dei suoi artefatti formali. Artefatti con un basso livello di trasparenza possono portare a decisioni che riducono il valore ed aumentano i rischi. La trasparenza permette l’ispezione. L’ispezione senza trasparenza è fuorviante e genera spreco.

Ispezione

Gli artefatti di Scrum e l’avanzamento verso gli obiettivi concordati devono essere ispezionati frequentemente e diligentemente, per rilevare deviazioni o problemi indesiderati. Per agevolare l’ispezione, Scrum fornisce una cadenza sotto forma dei suoi cinque eventi. L’ispezione consente l'adattamento. Un’ispezione senza adattamento è considerata inutile. Gli eventi di Scrum sono concepiti per suscitare il cambiamento.

Adattamento


Se qualunque aspetto di un processo devia al di fuori dei limiti accettabili o se il prodotto risultante è inaccettabile, il processo applicato o i materiali prodotti devono essere adattati. L'adattamento deve essere effettuato il più presto possibile per ridurre al minimo ulteriori deviazioni. L'adattamento diventa più difficile quando alle persone coinvolte non è data l'autorità necessaria o quando non sono autogestite. Ci si aspetta che uno Scrum Team si adatti nel momento in cui apprende qualcosa di nuovo attraverso l'ispezione.

Indietro

Esplora Scrum

Vuoi conoscere Scrum? Scegli uno dei componenti del Framework dalla lista e scopri come funziona il framework Agile più diffuso al mondo.

Copyleft 2021, Paolo Sammicheli e Klimsoft Srl - Parte del materiale è tradotto ed adattato dalla Scrum Guide. Il sito è interamente distribuito con la licenza Creative Commons BY-SA.